TATUAGGIO ARTISTICO

Dal punto di vista tecnico, il tatuaggio artistico consiste nell’introduzione sottocutanea e intradermica, di pigmenti di diverso colore e natura. Tale introduzione può avvenire tramite aghi taglienti, avvalendosi di strumenti specifici, scelti dall’operatore in base alla tecnica da eseguire, in base alle dimensioni del disegno e a diversi fattori oggettivi e soggettivi.

MINIMAL TATTOO

Se fino a qualche anno fa i maxi tattoo andavano per la maggiore, oggi stiamo assistendo ad un fenomeno di tipo opposto, infatti sono sempre più richiesti i cosiddetti tiny tattoo o piccoli tatuaggi (stelle, cuori, fiori e scritte… purché mignon) . Questa è la nuova tendenza in fatto di tatuaggio artistico.

le parti del corpo su cui eseguire questi tatuaggi sono davvero tantissime, tra le più gettonate ci sono le dita, i padiglioni auricolari, i polsi, il collo, le caviglie, la zona dell’inguine…

Le scritte sono fortemente richieste, solitamente in corsivo o in caratteri trendy, data la loro versatilità si adattano benissimo a tantissime posizioni, più o meno nascoste.

Le dimensioni di questi tatuaggi permettono di sfoggiarli con eleganza e discrezione.

Una tra le note positive di questa categoria di tatuaggi è che la loro dimensione ridotta riduce notevolmente la possibilità di un pentimento futuro e sono molto facili da portare e, all’occorrenza, anche da nascondere, possono essere fatti su zone del corpo impensabili per tattoo di grandi dimensioni.